• Paulo Coelho

    Gli uomini si dividono in quelli che costruiscono e quelli che piantano. I costruttori concludono il loro lavoro e, presto o tardi, sono colti dalla noia. Quelli che piantano sono soggetti a piogge o tempeste, ma il giardino non cesserà mai di crescere.

  • Hanna Rion

    Il dono più grande del giardino è il ripristino dei cinque sensi.

  • Hector Bianciotti

    I giardini sono una delle forme dei sogni, come le poesie, la musica e l’algebra.

  • Erik Orsenna

    Ogni giardino è, innanzi tutto, l’apprendimento del tempo, de tempo che fa come pioggia, vento e sole e del tempo che passa, il ciclo delle stagioni.

  • Marie Luise Gotheim

    Il giardino è movimento, vita, l’architettura è fissità e cristallizzazione; ecco perché, forse, l’una ha così bisogno dell’altro. In questo rapporto-scontro il giardino è stato a volte l’ancella, a volte la signora

  • Pierre Grimal

    Nel suo tentativo di delimitare il caos, il giardino è il recinto meraviglioso in cui si impara a “barare” con le leggi della natura.

  • Mário Quintana

    Il segreto è non correre dietro alle farfalle. È curare il giardino perché esse vengano da te.

  • Walt Whitman

    Dammi odoroso all’alba un giardino di fiori bellissimi dove io possa camminare indisturbato.

Cura per i dettagli

Il tuo giardino come un oasi naturale, scopriamo insieme come trasformarlo. 

In un giardino ci sono anche altri piccoli oggetti che arricchiscono l’insieme, lo rendono unico, vissuto, autentico. Aggiungiamo alcuni pezzi semplici, recuperati in qualche mercatino o negozio di antiquariato, come lanterne, strutture per rampicanti o deliziosi piccoli abbeveratoi per uccelli. Sfrutta la nostra esperienza e creatività.

Recycle

Rispetto per l’ambiente attraverso il processo di “cippatura”. 

Ricicliamo i materiali di scarto della tua potatura, che possono così costituire la materia prima per la crescita delle specie vegetali d’origine in un ciclo chiuso. Data la loro origine biologica, se non contaminati, costituiranno un ottimo elemento economico e naturale per orti, terreni agricoli, giardini e per produrre compost. Risparmia i costi di smaltimento migliorando il ciclo di vita del tuo giardino.

Green Power

La nostra azienda è una dinamica realtà in costante crescita, specializzata in progettazione, realizzazione e manutenzione di giardini e foreste, sia in ambito pubblico che privato, attraverso l’utilizzo di attrezzature all’avanguardia per qualsiasi tipo di intervento. Una crescita fondata sulla passione e il rispetto della natura.

Tree Climbing

L’arrampicata su albero, o tree climbing, è una tecnica di arrampicata che consente di accedere alla chioma dell’albero, muovendosi in sicurezza passando da un ramo all’altro, imbragati al suo interno. 

La tecnica è nata negli USA e in seguito si è diffusa anche in Europa. La tecnica del Tree Climbing è principalmente impiegata per eseguire operazioni di potatura, abbattimento, consolidamento o ancoraggio di piante d’alto e medio fusto.

L’altezza non è un ostacolo …

Il tree climbing è una tecnica di arrampicata sugli alberi nata negli Stati Uniti nella prima metà del ‘900 che utilizza le funi come sistema di sicurezza.

In seguito si diffonde anche in Europa come tecnica di lavoro sugli alberi ornamentali, nei parchi e in ambito urbano. Nasce dall’esigenza di lavorare su alberi inaccessibili a piattaforme aeree.

Si afferma nella cura degli alberi, nei lavori di ispezione, potatura, consolidamento, e abbattimento controllato, perchè permette di operare in sicurezza

La possibilità di lavorare all’interno della chioma e il basso impatto ambientale fanno del tree climbing la tecnica da preferire in particolar modo per la potatura e il consolidamento.

  • matteo_ferretti_giardini_potature_manutenzione-giardini_genova_liguria_Garden_10
  • matteo_ferretti_giardini_potature_manutenzione-giardini_genova_liguria_Garden_08
  • matteo_ferretti_giardini_potature_manutenzione-giardini_genova_liguria_19
  • matteo_ferretti_giardini_potature_manutenzione-giardini_genova_liguria_Garden_11
  • matteo_ferretti_giardini_potature_manutenzione-giardini_genova_liguria_Garden_13
  • matteo_ferretti_giardini_potature_manutenzione-giardini_genova_liguria_Garden_12

l’Azienda

Matteo Ferretti Giardini.

Con più di venti anni di esperienza nella cura di giardini, boschi, degli alberi ornamentali nei parchi e in ambito urbano, interveniamo con sistemi di potatura appropriati mantenendo il valore ornamentale degli alberi e la salvaguardia della loro salute.

Il tipo di intervento che si sceglie nella potatura di un albero ne determinerà lo sviluppo futuro.

L’intento è quello di capire velocemente quali sono le esigenze dei nostri clienti, lo stato generale dell’albero, la specie a cui appartiene, la sua storia e del contesto in cui è radicato, quindi intervenire solo dove necessario.

  • I° consiglio

    Progettazione semplice e con piante adeguate, per avere un’idea precisa di quello che sarà il risultato finale. Può essere molto utile affidarsi a sistemi di progettazione virtuali, che riproducono fedelmente il progetto in realtà, permettendo di fare modifiche e miglioramenti fino ad ottenere la struttura desiderata. Una volta che l’hai individuata, è ora di pensare a come “popolare” il tuo giardino, cioè al tipo e al numero di piante e fiori che ne entreranno a far parte.

  • II° consiglio

    I gusti personali contano, ma nel scegliere le piante e i fiori che popoleranno il tuo giardino ricordati di considerare attentamente: lo spazio disponibile, le caratteristiche del terreno, le risorse idriche a disposizione, l’esposizione al sole e lapresenza di zone d’ombra. Tutto influisce infatti sul tipo di piante da scegliere e sulla disposizione ottimale per garantirne la piena salute!

  • III° consiglio

    Pensare ad un bel giardino evoca subito l’idea di prati curati, di un verde intenso e fioriti. Con gli accorgimenti che ti consiglieremo riuscirai a creare il tuo piccolo paradiso verde!

  • IV° consiglio

    Irrigazione presente ed adeguata. Se vuoi avere un giardino rigoglioso, fai molta attenzione al tipo e alla frequenza dell’irrigazione, poiché da questa dipenderà la salute del prato e dei suoi ospiti! Temperatura, umidità, caratteristiche del terreno e delle piante influiscono sul loro fabbisogno idrico e sul momento migliore per annaffiarle.

Abbatti il costo dello smaltimento riutilizzando i materiali di scarto della potatura per la pacciamatura!!!

Pacciamatura

Il materiale impiegato generalmente per la pacciamatura è costituito da un mix di torba, stallico ben maturo, rametti e foglie secche. È possibile anche usare l’erba dello sfalcio del prato per pacciamare le piante, in tal caso sarà sufficiente controllare che l’erba non contenga possibili semi di piante infestanti e che l’erba tagliata non provenga da prati trattati con diserbanti chimici.

Un altro materiale molto impiegato soprattutto nei periodi invernali è la paglia: leggera, facilmente reperibile e ottima per trattenere l’umidità. 

Anche la segatura viene spesso utilizzata, a patto che non sia eccessivamente fine in quanto tende a compattarsi, diventando dannosa per la pianta.

In mancanza di questi materiali naturali reperibili in campagna, si può ovviare acquistando nei vivai la corteccia di pino a scaglie, venduta nei migliori negozi di giardinaggio in sacchi da 80 lt a un prezzo “indicativo” di circa 10 €.  Se poi lo volete consegnato a casa, dovete aggiungere ancora 10 €, importo variabile in relazione al negozio e alla distanza.

Ma perchè acquistarli quando puoi riciclare il materiale potato in precedenza? Grazie a una macchina studiata per questo scopo, dotata di cingoli che le permettono di raggiungere le zone più impervie, possiamo farti risparmiare il costo del materiale e quello dello smaltimento. La pacciamatura è un’ottima procedura sia come diserbante naturale che come soluzione per eliminare il fastidioso problema delle erbe infestanti.

E’ fondamentale però eseguire in maniera corretta la pacciamatura, che deve essere fatta in maniera tale da consentire al terreno di respirare. Una pacciamatura errata potrebbe compromettere inesorabilmente la pianta, in quanto sotto lo strato potrebbero formarsi organismi fungini, muffe e marciume, deleteri per la pianta. È sufficiente innaffiare il terreno, poi stendere il materiale fino a formare uno strato di almeno 6 centimetri, avendo cura a non mettere direttamente la pacciamatura in contatto con il fusto delle piante. 

Alcune idee realizzate

Ci sono diversi i tipi di vasi decorativi che si possono utilizzare vicino a muri e recinzioni o che possono essere appesi. Fioriere e cestini appesi possono anche aiutare con negli spazi limitati. Posizionando a diversi livelli contenitori di varie dimensioni, forme e altezze in un angolo del vostro perimetro verde, riuscirete a dare dimensione e profondità. Non solo renderete il vostro giardino più bello, ma creerete un micro-clima più umido che aiuterà le piante a rimanere idratate.

Richiedi una consulenza gratuita

Hai un’idea e vorresti vederla realizzata ma non sai come fare?  Compila questo modulo e richiedi una consulenza web gratuita, sarai ricontattato al più presto per trovare la soluzione più adatta alle tue necessità.  Perché lasciare il tuo sogno in un cassetto?

Richiedi una consulenza gratuita